AGLI ARQUATESI DUE

Ciao Zelenko. Grazie per la tua cura!

Il “sistema civile”, cioè la mafia, la digos, i servizi segreti, le varie massonerie, criminali tipo Mattarella, Draghi, Bergoglio, Monti, ecc., tutti i politici, i parlamentari, i senatori ed i politicanti reggicoda, i sindaci, i consiglieri, gli impiegati comunali, i lavoratori di Stato, i cosiddetti giornalisti, molti personaggi televisivi, molti artisti rai, e tutti coloro che vanno a votare, nonché tutta la pletora dei leccaculisti del potente bestialismo materialistico pratico di chi crede solo nell’avere soldi, cioè in mammona, dio del satanismo arimanico o economicista, tutto questo sistema di eunuchi, o di carne senza io, che Steiner chiamava uomini locusta, afferma di fatto oggi, settembre 2021, come cosa buona e giusta che chi sta sopra la gerarchia vitale dominante gode dei maggiori benefici di sopravvivenza.

Da un momento all’altro ci siamo ritrovati tutti di nuovo nel fascismo. Siamo ridiventati tutti servili al Re, anzi alla regina d’Inghilterra, all’anglosionismo imperante in tutto il mondo, il quale si crede in diritto di giudicare tutto e tutti fino al portatore del nome “Io sono l’Io sono”, quello che tutti pregano nel “Padre Nostro” dicendo: sia santificato il tuo nome. Si crede che mio papà abbia fatto la guerra e sia diventato partigiano e mi abbia messo al mondo per sostenere questo romano sistema fratricida e rapinatore dai tempi di Romolo e Remo e del sequestro delle donne dei sabini e degli etruschi.

O arquatesi, svegliatevi.

Oggi vi faccio conoscere un ebreo ortodosso ucraino, che dice agli ortodossi di Israele le stesse cose che vado dicendo da sempre in merito alle forze vitali o eteriche del cosmo. L’etere negato da Einstein è ora saltato fuori come un giocattolo a molla o “tiramolla” detto virus, cioè come cosa avversa all’uomo. L’etere non è contro l’uomo. Niente è contro l’uomo. Niente è contro il figlio dell’uomo.

L’ebreo è Vladimir Zelenko. Vale la pena parlarne. Io l’ho scoperto grazie a un video pubblicato dall’amico Giovanni, che ringrazio di cuore.

Mi sono limitato a trascrivere a modo mio la traduzione in italiano di quanto dice a tre ebrei ortodossi che lo hanno interpellato sulla pseudo malattia Covid 19.

O arquatesi ignari, non perdete il filo di Arianna se non volete incontrare il Minotauro, che già vi sta riducendo a brandelli.

Zelenko riconduce inevitabilmente il “sistema” a tre vecchie categorie di persone: gli Übermenschen (superumani), il Menschen (umani) e gli Untermenschen (i subumani).

Ottanta anni fa, nelle prerogative degli Übermenschen, cioè dei nazisti, sedicenti discendenti di divinità ariane, c’era il diritto di decidere su chi poteva vivere o morire. Allo stesso modo gli umani (i Menschen) erano gli anglosassoni, gli europei, che potevano vivere e fare schiavi. Invece gli Untermenschen erano gli ebrei, gli slavi, gli handicappati, gli zingari, i prigionieri politici, quelli che sarebbero diventati polvere.

Quella situazione uccise 200 milioni di persone.

Oggi siamo allo stesso punto senza antisemitismo.

Sono, anzi, gli anglosionisti a fare oggi il bello e il cattivo tempo.

C’è sostanzialmente un gruppo di persone che si crede evoluto a un livello superiore di coscienza, e che nella propria “nuova” intelligenza ed intuizione permette loro di determinare gli stessi eccidi in altra forma.

Queste cose le ha onestamente dichiarate Vladimir Zelenko ma non ci vuole certo uno Zelenko per accorgersene. Ci vuole solo la presenza dell’io negli uomini, oggi purtroppo carente.

Zelenko è l’insigne medico di base che da oltre 20 anni è descritto dai suoi pazienti come facente parte di migliaia di famiglie. È consulente medico a New York per soccorritori volontari abitanti del villaggio Kiryas Joel (area metropolitana newyorkese di ebrei chassidici di Poughkeepsie-Newburgh-Middletown). Ha sviluppato il suo famoso “Protocollo Zelenko”, che ha salvato innumerevoli vite in tutto il mondo.

Oggi gli Übermenschen, i cosiddetti super-uomini non sono altro che i mentecattocomunisti, cioè i neozeloti anglosionisti di tutto il mondo, quelli della dittatura del proletariato.

E Zelenko si è recato dai religiosi ortodossi di Israele, che lo hanno interpellato sul problema attuale della cosiddetta “malattia” Covid 19.

Faccio notare che il suo team ha curato direttamente con successo 6.000 pazienti, ha formato centinaia di medici, i quali ora, addestrando i propri studenti, hanno già curato con successo milioni e milioni di persone, tra cui personaggi famosi in tutto il mondo e perfino il ministro israeliano della salute Nitzan Horowitz (recentemente sorpreso con Ayelet Shaked, ministro dell’interno, durante una conversazione privata, dove ammettono che l’imposizione del Green Pass non ha alcuna funzione sanitaria ed epidemiologica, ma puramente coercitiva, per costringere le persone a vaccinarsi).

Vale dunque la pena di parlarne non solo per accennare alle prospettive di cura-Zelenko a proposito della falsa malattia Covid 19 ma anche per chiarire un po’ le cose.

La prima di queste prospettive è comunque molto semplice ma fondamentale e consiste nel tenere le persone FUORI dagli ospedali. Se non volete morire, oggi, non andate in ospedale.

Zelenko parla soprattutto dei bambini, che oggi si vogliono uccidere col vaccino. Qui il discorso è tragico, dato che l’unica ragione per cui si vuole “curare” i bambini oggi – e Zelenko stesso ha detto queste cose agli israeliani – è se si crede nel sacrificio dei bambini: «se si vogliono fare esperimenti sui bambini, come se fossero solo carbonio» – queste sono le sue parole (cfr. il video) -, «allora lì, c’è un’ottima ragione per far loro l’iniezione sperimentale detta vaccino. Altrimenti non è necessario».

https://rumble.com/vlujjr-dr.-vladimir-zelenko-super-umani-vogliono-stabilire-chi-deve-vivere-e-morir.html

E lo spiega in questi termini:

«Ogni volta che si valuta qualsiasi terapia, la si deve valutare da un triplice punto di vista, e cioè se è sicura, se funziona e se ne hai bisogno. Ovviamente, solo perché ne hai facoltà non significa che devi usarla. Ci dev’essere una necessità medica. Ci dev’essere un bisogno per usarla. Se si guarda il CDC, le statistiche sui minorenni sani, il tasso di sopravvivenza senza nessuna cura è del 99,998%. Purtroppo, come ha detto Yeadon – continua Zekenko – il virus dell’influenza è per gli infanti, più pericoloso della Covid 19», e stimando che, per ogni milione di bambini, più di cento morirebbero per la vaccinazione si fa subito una domanda: «Se esiste una fascia demografica che non corre il rischio di morire per una malattia, perché mai la si dovrebbe inoculare con un’iniezione così tossica e mortale?”.

Oggi siamo tutti lì a vedere, da deficienti di vita pensante quali siamo, se il vaccino funziona o non funziona. Siamo tutti lì, col becco sul televisore, proprio perché il mondo dei cretini che credono, come il personaggio Legione dei vangeli, nella maggiore importanza del collettivo rispetto a quella dell’individuo, da più di un secolo si è rincoglionito in modo esponenziale. Ma procediamo.

«I due Paesi al mondo con più vaccinati tra i loro cittadini – continua Zelenko – sono Israele, con un tasso dell’85% di vaccinazione, ed una nazione insulare nell’oceano indiano chiamata Seychelles, dove anche lì il tasso dei vaccinati è superiore all’80%. Entrambi i Paesi stanno vivendo il focolaio della variante Delta. Quindi – dice Zelenko ai suoi interlocutori israeliani – lasciate che vi faccia una domanda: se avete vaccinato la maggior parte della vostra popolazione, perché avete ancora un focolaio?».

Altra domanda: «Perché mai dovreste fare anche una terza dose con la stessa roba che non ha funzionato nelle prime due volte? Questo, per quanto riguarda il funzionamento del vaccino».

Parla poi di sicurezza, altro problema non meno importante:

«Ci sono tre livelli di sicurezza, cioè tre tipi di decesso, che dobbiamo considerare: uno più acuto, uno subacuto ed uno a lungo termine. Acuto lo definisco dal momento dell’iniezione fino a tre mesi. Il rischio numero uno dell’iniezione sono i coaguli di sangue, proprio come ha detto Michael Yeadon (emerito vicepresidente di Pfizer). In merito a tutto quello che sto dicendo ho la documentazione, e per favore non credetemi sulla parola; dovreste fare la vostra analisi, e posso fornirvi ogni prova in merito. Il rischio numero due è che secondo il Salk Institute, quando una persona riceve un’iniezione di questa “cosa” tra virgolette, il corpo diventa una fabbrica di Spike (proteina paradossale), che produce trilioni di Spike migranti verso l’endotelio, che è il rivestimento interno dei vasi sanguigni: fondamentalmente si tratta di piccole spine (vedi anche l’altro video sempre pubblicato da Giovanni, che ringrazio) all’interno della tua vascolarizzazione: non appena le cellule del sangue le attraversano si danneggiano e causano coaguli di sangue.

Quando questo accade, nel cuore avviene un infarto, se invece succede nel cervello avviene un ictus. Quindi vediamo che la prima causa di morte nel breve termine è quella dei coaguli di sangue. Nel 40% dei casi accade in genere entro i primi tre o quattro giorni dall’iniezione di questa iniezione tossica mortale.

L’altro problema è che tale iniezione sta causando miocarditi o infiammazioni nei cuori di bambini o di giovani adulti. Il terzo problema, che è il più inquietante, è che secondo un articolo del New England Journal of Medicine, i dati preliminari mostrano un tasso di aborto spontaneo nel primo trimestre, dal 10% all’80% in donne vaccinate nel primo trimestre. Vorrei che comprendeste quello che ho appena detto: il tasso di aborto spontaneo nel primo trimestre nelle donne in gravidanza, quando vengono vaccinate, sale con un fattore di 8. Questo è un dato preliminare; potrebbe cambiare col tempo, ma vi sto solo dicendo com’è ad oggi. E questo è ancora il problema più piccolo.

Il secondo problema è quello della morte subacuta e cioè il seguente: gli studi sugli animali che sono stati fatti con questi “vaccini” mostrano che tutti gli animali hanno risposto bene nel generare anticorpi. Quando però hanno combattuto contro il virus da cui sono stati immunizzati, una grande percentuale di tali animali è morta. Quando si è studiato questo, si è scoperto che è stato proprio il loro sistema immunitario ad ucciderli. Si chiama potenziamento dipendente dall’anticorpo (ADE) o priming patogeno, o potenziamento immunitario paradossale. Ma il punto è che molti di quegli animali sono morti. Si può obiettare dicendo che gli esseri umani sono diversi. La mia risposta per voi è: sì, potrebbe essere. Resta però il fatto che gli studi necessari per affermarlo non sono stati fatti. Ora siete voi lo studio».

O arquatesi, ora le cavie siete voi. Le cose stanno proprio così.

«L’amministratore delegato di Pfizer ha detto che Israele è il più grande laboratorio nel mondo, proprio perché tali studi a lungo termine non sono stati fatti. Montagnier, Nobel in medicina per la scoperta dell’HIV, ha detto che questo è il più grande rischio per l’umanità, e precisamente il più grande rischio di genocidio nella storia dell’umanità. Quindi il rischio di una reazione “ADE” negli esseri umani, che si verifica in seguito, non è escluso».

O arquatesi, gli arcangeli della lingua dei popoli vi istruiscono addirittura sull’Ade, l’antico regno dei morti. Cosa volete di più? Non vedete che perfino il nome “corona”, simbolo di regalità, indica che vi manca la regalità dei figli dell’uomo, per cui siete forzosamente indotti a iniettarvi il sistema zombi?    

«Quindi la mia domanda è: perché dovrei vaccinare qualcuno con una potenziale sostanza letale e distruttiva senza prima escluderne il rischio? 

La terza componente è data qui dalle conseguenze a lungo termine. Ci sono prove certe che il vaccino influisce sulla fertilità, riducendo il numero degli spermatozoi e danneggiando la funzione ovarica.

Numero due: aumenta per certo la quantità di malattie autoimmuni. Non è dato sapere poi di quanto ridurrà la durata della vita ed è recentemente uscito un articolo che dimostra che il vaccino aumenta il rischio del cancro. Quindi, da qualsiasi punto di vista lo si voglia osservare, tanto in un contesto acuto, dove provoca coaguli di sangue, infiammazione del cuore e aborti spontanei, quanto in un contesto subacuto di medio termine, dove può provocare reazioni immunitarie patologicamente disastrose o a lungo termine, il vaccino, se provoca un aumento delle malattie autoimmuni, cancro e infertilità, è oggi una grande preoccupazione. La dico così: secondo me l’attuale governo israeliano è la “reincarnazione” di Josef Mengele (criminale di guerra tedesco, noto per i crudeli esperimenti medici e di eugenetica che svolse nel campo di concentramento di Auschwitz, usando i deportati come cavie umane, soprattutto bambini, che definiva “le mie cavie”). Hanno cioè permesso di fare una sperimentazione umana sulla loro stessa gente».

Zelenko dichiara altresì di aver ricevuto minacce per le sue dichiarazioni: “Ho ricevuto minacce quotidiane di morte, ho messo a rischio la mia vita, la mia carriera, la mia vita finanziaria, la mia reputazione, ormai anche la mia famiglia, tutto, solo per sedermi qui e dirvi cosa sto facendo».

Poi riassume il tutto: «Non c’è necessità di questo vaccino. In realtà non ce n’è bisogno per nessuno. E ve lo spiego: dei bambini vi ho già detto che hanno un 99,998% di possibilità di affrontare meglio la Covid 19, senza alcuna cura. I giovani adulti dai 18 ai 45 anni ne hanno anch’essi il 99,95%. Secondo lo stesso CDC, idem. Chi ha già avuto la Covid 19, avendo in sé gli anticorpi, cioè un’immunità indotta in modo naturale, questa è un MILIARDO di volte più efficace dell’immunità indotta artificialmente mediante vaccino. Quindi perché dovrei vaccinare qualcuno con un’iniezione tossica mortale che crea inferiori o pericolosi anticorpi, quando ho già anticorpi sani?

Se poi guardate alla popolazione ad alto rischio, che ha un tasso di mortalità del 7,5%, i miei dati, che sono stati i primi al mondo, li ho pubblicati in una rivista peer-review, divenuta la base di oltre 200 altri studi, e questo ha confermato le mie osservazioni, secondo cui se curi le persone nel lasso di tempo giusto, riduci il tasso di mortalità dell’85%. Quindi su 600 mila americani, avremmo potuto impedire a 510 mila di andare in ospedale e morire. Ed a proposito, ho presentato queste informazioni a Bibi (Benjamin) Netanyahu, direttamente nelle sue mani nell’aprile del 2020.

Ed ho già informato anche ogni singolo membro del vostro ministero della salute.

Quindi, la mia domanda per voi è: se posso ridurre il tasso di mortalità dal 7,5% a meno dello 0,5%, perché dovrai usare un’iniezione tossica letale che non funziona, avente effetti collaterali tremendamente orribili?

Faccio un’altra ipotesi con voi: se tutti sul pianeta dovessero prendere la Covid-19, e non fossero curati, il tasso di mortalità, a livello globale, sarebbe meno dello 0,5% – sottolineo che non sto supportando questo (questa è solo un’ipotesi, un esperimento mentale) – morirebbero 35 milioni di persone. Tuttavia, seguendo i consigli di alcuni dei “leader globali” tra virgolette, per esempio come Bill Gates che l’anno scorso ha detto che 7 miliardi di persone vanno vaccinate, il tasso di mortalità sarebbe di oltre due miliardi di persone.

Quindi svegliamoci. Questa è la terza guerra mondiale.

Questo è un livello di malaffare e malevolenza che non abbiamo mai visto probabilmente nella storia dell’umanità. Io sono contro il sacrificio dei bambini, sono contro l’avere un altro zeroah (“braccio”, braccio di Dio in Isaia 53,1; Geremia 32,17; Luca 1,51; Giovanni 12,38; Atti 123,17; Lettera ai Colossesi 1,27) e credo davvero che Dio stia mettendo alla prova ogni essere umano, ed ecco la prova: hai intenzione di inchinarti davanti a me? Mi chiederai la tua protezione? Hai intenzione di prenderti le tue paure e chiedermi aiuto? O correrai dallo zeroah-vaccino dei vostri governi di despoti e tiranni tipo sociopatici?









Vogliono essere divinità, non c’è niente di nuovo sotto il sole, queste persone non sono diverse, pensavano di essere Dio, e tu ti inchinerai a loro. Se ti inchinerai davanti a loro, va bene, lascia che ti proteggano, vediamo quanto ti andrà bene. Sto vedendo la paura spingere le persone a fare cose completamente irrazionali, che non hanno senso, e sacrificano i propri figli.

E sì, il vostro ministero della salute vi sta mentendo, le vostre statistiche sono del tutto distorte. Se volete vedere qualcosa di reale, c’è questo sito web chiamato worldmeters.info in cui, se andate su Israele potete vedere come il 20 dicembre c’è un enorme picco nella curva dei decessi in Israele. Sapete cosa è successo in Israele il 20 dicembre? È iniziata la nazionalizzazione dell’immunizzazione.

E quelli sono i numeri riportati dal governo israeliano. Sono semplicemente troppo stupidi per nasconderli. Ci sono zero giustificazioni, zero giustificazioni per usare questa mortale iniezione tossica. A meno che voi non vogliate sacrificare degli esseri umani. Penso di aver finito».

Gli interlocutori, a questo punto, mostrano la loro gratitudine al medico per avere già usufruito essi stessi del suo metodo di cura. La medicina di Zelenko dà, nei fatti, buoni risultati terapeutici perché si avvale ancora di logica. Invece la nuova concezione della medicina di Stato (di tutti gli odierni Stati mondiali promotori del NWO), simile alla “saggezza nazista” di Mengele (vedi sopra), maschera il proprio anelito malthusiano a sfoltire la sovrappopolazione del pianeta, sovrappopolazione fatta credere a tutti pur essendo già smascherata da un secolo da Steiner, come se il genocidio che ne ricava fosse un bene per tutti. È però già smascherata in partenza anche da tutti coloro che hanno ancora un po’ di logica.

Faccio notare che gli antichi dicevano che la medicina non è identificabile con la saggezza, poiché procede senza criterio: “Quanto all’arte cui è stato dato il nome di medicina, essa ci viene, più o meno, in aiuto contro tutti i danni che le stagioni causano ai viventi con le intemperie del freddo e del caldo, e contro tutti i mali di questo tipo. Nulla di tutto questo ha però fama di volgere alla più vera sapienza, perché tali arti procedono senza metodo, per congetture ed opinioni. Senza dubbio diremo che anche i piloti e i marinai hanno la funzione di portare aiuto, ma nessuno, cercando di acquietarci, proclami sapiente uno di costoro: non saprebbero infatti conoscere la ragione della furia o del favore dei venti…” (Platone, Epinom. 976a). 

continua

Pubblicato da

Nereo Villa

Amo l'Opera Omnia di Rudolf Steiner, la lingua ebraica e la fisica di Ernst August Karl Stockmeyer e di Roberto Monti (https://youtu.be/fUTOwXbCS8M), di cui vado fiero come italiano. Non amo la partitocrazia né i politici di professione in quanto da almeno 70 anni hanno dimostrato massima ignoranza in tutto. Sono alla ricerca di idee pratiche per l'attuazione individuale della tri-articolazione nel potere dell'organismo sociale, che in parole povere non è altro che la realizzazione cristiana del sabato per l'uomo.

4 pensieri su “AGLI ARQUATESI DUE”

  1. Fino a quando gli uomini non si sveglieranno in se stessi, a se stessi, non potranno cambiare le cose perché la “giustizia divina” (leggi di natura) fa il suo corso e l’umano deve solo recitare il “mea culpa” (responsabilità) per ciò che sta vivendo;
    ha delegato ad altri la sua vita e questi “altri” sono diventati i loro padroni. O Dio o mammona… sembra che mammona sia la strada più comoda da seguire nell’inconsapevolezza di divenire suo schiavo. Dio in Noi, l’Io sacro, rende liberi dai giochi della materia e dal suo diabolico governante separatore…
    Grazie Neri, condivido il pensiero, un caro abbraccio
    L’

    Piace a 1 persona

  2. Ne sento di tutti i colori, quando parlo (raramente) e cerco di esprimere la mia idea decisamente “contro-corrente”, magari ascoltano, ma la conclusione è sempre la stessa: “non possiamo farci niente…” ; quindi il più delle volte diventa fiato sprecato, perle date ai porci… io vivo nel “mio mondo” cercando di schivare i dardi che giungono costantemente a velocità supersoniche, rimanendo nel mio Centro. Non vedo altra soluzione: essere fermi e risoluti e nel contempo in continuo movimento ascendente.
    Gu! Neri! Sempre GU!
    Love 🙏🏽🌈☀️

    "Mi piace"

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...